domenica 20 maggio 2012

Life on Mars



La madre si guarda intorno, preoccupata, e poi rivolta col muso qualche manciata di terra sui piccoli. Sono tre cose da niente, tutte spine e pieghe di pelle trasparente.
Li guardo e subito cerco un posto dove si possa rifare una tana, ché la vecchia è stata scoperchiata da un colpo di zappa troppo profondo. Un secchio di terra e un angolo di giardino, tanto dovrebbe bastare all'inizio.
Li spio, e poi ti riconosco in quello sguardo di riccio, la cura e l'amore.

17 commenti:

  1. finalmente ti si può commentare!
    questa foto è bellissima, così come scoprire di avere ospiti in giardino ;-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. dopo innumerevoli critiche ho deciso di piantarla con quel casino lì di prima.
      ecco.
      e grazie, dico, che certi ospiti sono adorabili.

      Elimina
  2. Ma che carinoooo!!!
    Sono convinta che questa giovane famigliola ti porterà fortuna.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. speriamo bene, speriamo bene..
      :)

      Elimina
    2. Bellini! Anche io ho in giardino una famiglia di ricci da generazioni! Ogni estate sbucano fuori dalla siepe puntualissimi!

      Elimina
    3. @courtney, che fortunella, tu. io ho solo le formiche, per adesso.

      Elimina
    4. tatààààààà!! Allora è vero che su internet c'è anche bella roba!!!!! robbbyner

      Elimina
  3. Io li mangerei da quanto sono perfetti e belli.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. no, non dire mangiare. ché in questi giorni ho scoperto che c'è gente che ci fa il sugo. :/

      Elimina
  4. Ok, questa foto ha riscritto il mio concetto di tenerezza. Questa cosetta spinosa e' TENERA. :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. non so come dirlo, ma son belli di una bellezza ancestrale (e anche un po' aliena), secondo me..

      Elimina
  5. Caro il mio ginocchiaapunta (troppo lungo.... posso chiamarti ginocchiaapù???) ti comunico che oggi i tuoi scritti mi hanno tenuta incollata al pc per ore... ho letto della primavera, del 25 aprile, dell'acqua e della sua forma. della scollatura delle donne e di serena che non si scopre al primo sole e non si veste al primo freddo.... e ti ringrazio per la compagnia, che ero a casa sola sola, il mio bimbo malatino dorme, la mia bimba adorata se n'è andata dalla nonna....e io... io speriamo che me la cavo.....
    robbbyner

    RispondiElimina
    Risposte
    1. e te la caverai di sicuro. e io son contento che sei passata di qua. ecco.

      Elimina
  6. ...un porcospino...
    ci sono stati mille ricordi dedicati... bello leggerli dal tuo punto di vista!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. sono bestie bellissime, i ricci. sìsì.
      ed è bello anche sapere che ancora in tanti li incontriamo.

      Elimina
  7. I ricci, i rospi, gli stercorari...
    Voglio fondare un partito per gli animali ingiustamente snobbati...
    Belli d'una bellezza saggia!

    RispondiElimina
  8. anche il tasso. non dimentichiamo il tasso, che è il più saggio tra gli animali.

    RispondiElimina